• Giuseppe Giordano

È in arrivo Libra, la moneta virtuale di Facebook

Aggiornato il: 20 giu 2019

Nuova grandissima innovazione in casa Facebook, pronta a introdurre anche la propria criptovaluta a partire dal 2020



In un post del suo newsroom, Facebook ha annunciato l'imminente arrivo di Calibra, una nuova piattaforma finanziaria interna alla galassia Zuckerberg che nel 2020 porterà al rilascio della sua nuova moneta virtuale: Libra.



LA BLOCKCHAIN PER COMBATTERE LA POVERTA' (?)


Il logo di Calibra - #cosedispin

Libra si baserà sulla tecnologia di blockchain e sarà disponibile sia su Facebook Messenger, sia su WhatsApp sia come app autonoma.


Partendo da dati e statistiche relative all'economia reale e a situazioni di crisi a livello mondiale ("quasi la metà degli adulti nel mondo non ha un conto bancario attivo, una situazione ancora più grave nei paesi in via di sviluppo e ancora di più fra le donne, con il 70% delle piccole imprese di queste zone che non hanno accesso al credito"), Facebook dichiara che la sfida di Calibra sarà quella di diventare un portafoglio digitale per ricevere e inviare moneta Libra come semplici messaggi alla portata di tutti, e anche di poterla conservare in un "salvadanaio virtuale". È per aiutare questi miliardi di persone in difficoltà che nasce Libra. O almeno così dice...


Mano a mano sarà possibile pagare tutto con Libra, dal caffè alle bollette, dalla spesa all'ingresso in metro.


Anteprima dell'interfaccia di Libra - #cosedispin


A TUTELA DI PRIVACY E SICUREZZA


Come detto in occasione dell'F8, la convention per gli sviluppatori di Facebook, la sicurezza sarà al centro delle operazioni di rilascio di Calibra e Libra. Sarà elevato un potente muro di protezione della moneta virtuale, verranno fatte tutte le verifiche che fanno le stesse banche sui procedimenti antifrode e sull'uso delle carte di credito e non saranno diffusi dati sensibili di chi usa Libra, nel rispetto della privacy: «le informazioni degli account dei clienti di Calibra e i dati finanziari non verranno utilizzati per migliorare il targeting degli annunci sulla famiglia di prodotti Facebook».


Nel video di seguito Facebook spiega come funzionerà l'ecosistema di Libra.



I GRANDI CIRCUITI A SOSTEGNO DI LIBRA


Libra è un progetto a cui Facebook aveva iniziato a lavorare insieme a grandi istituti finanziari come JP Morgan e ha già ricevuto il sostegno da più di dieci grandi società e fondi d'investimento, tra cui Visa, Mastercard, PayPal, eBay, Uber e altri ancora, ciascuno con un investimento di dieci milioni di dollari destinato a un consorzio che governerà la criptovaluta.


Sarà attraverso questo consorzio, di cui Facebook sarà uno dei soggetti partecipanti, che si darà stabilità alla moneta grazie ad una riserva corrispondente in valute internazionali e titoli del debito a breve (fonte: Sole24Ore).



NON CHIAMATELO SOLO "SOCIAL NETWORK"


Dal social network che è (o che era), Facebook è diventato sempre più ampio e complesso e la definizione di social network ormai è diventata piuttosto stretta... Facebook è sempre più un vero e proprio mondo online parallelo a quello offline. Un po' come il vecchio SimCity, ricordi?



Le reazioni non sono state tutte entusiaste. L'ex ministro Giulio Tremonti, in un'intervista al Sole24Ore, l'ha chiamata "cambiale mefistofelica" riprendendo il Faust di Goethe. Tu invece cosa pensi di tutto questo? Ti piace il futuro a cui Facebook sta lavorando? Lascia un commento e, per favore, condividi questo post. E non dimenticare di iscriverti alla newsletter di #cosedispin per ricevere tutti gli aggiornamenti! Grazie. ;)



TAG: #Facebook #Calibra #Libra #criptovalute #criptomonete #MonetaVirtuale


26 visualizzazioni

#cosedispin è il blog personale di Giuseppe Giordano, spin-doctor, consulente politico e di marketing e social media manager

indirizzo email: cosedispin@gmail.com

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Twitter Icon