• Giuseppe Giordano

Sardegna, si vota!

Oggi in Sardegna sono in corso le prime elezioni suppletive dal 2005 per decidere chi sostituirà il deputato dimissionario Mura (M5S)



Giornata di Elezioni Politiche per la Camera dei Deputati. Sei andato a votare? No? Eh certo! Perché oggi si vota solamente in Sardegna, nel collegio uninominale di Cagliari (Sardegna 1).



Perché si vota solo in Sardegna

Per la prima volta da 15 anni, oggi tornano le elezioni suppletive, ovvero quel tipo di elezioni che servono per sostituire un eletto in corso di legislatura perché dimissionario, decaduto o deceduto.

In questo caso di vota per sostituire il deputato del Movimento 5 Stelle Andrea Mura, dimessosi in seguito alla polemica montata circa il suo assenteismo.


Ma perché si vota solo per lui? Effetti del maggioritario! Nei collegi uninominali, infatti, non sono messi in palio tanti seggi (plurinominale), bensì uno solo: chi ha un voto più degli altri, vince e si prende il seggio (per questo uni-nominale). In questa maniera, più che votare il partito che lo sostiene, l'elettore vota soprattutto per il candidato, stabilendo un legame particolarmente stretto tra l'eletto e il suo territorio di appartenenza.

In questa maniera, se l'eletto viene a mancare per una qualsiasi ragione, il suo seggio viene rimesso in gioco e si procede alle cosiddette elezioni suppletive.



I contendenti al seggio

Queste elezioni suppletive costituiscono il primissimo banco di prova per il governo gialloverde, ma soprattutto per il Movimento 5 Stelle. Mura infatti era un suo deputato, vincitore in questo collegio con il 38%, e ora torna in corsa con Luca Caschili dopo aver rischiato di non presentarsi a causa di un vizio di forma al momento della presentazione della sua candidatura. Da sottolineare poi che il Movimento 5 Stelle ha da sempre stabilito che chi è eletto in un'Amministrazione, non può candidarsi per un'altra se non a scadenza di mandato. E Caschili è attualmente assessore al Comune di Carbonia. Eccezione da elezioni suppletive?


Sarà invece una prova un po' meno probante per la Lega, che, essendo al governo col M5S pur avendo fatto campagna in coalizione con Forza Italia e Fratelli d'Italia, praticamente si tira fuori dalla corsa. Così è soprattutto Forza Italia a sostenere Daniela Noli. Paradossi della politica italiana!


Voto Sardegna

Il PD schiera il giornalista di area di sinistra Andrea Frailis. Chiude Casapound con Enrico Balletto.


Chi riuscirà ad avere la meglio in una campagna quasi priva di qualsiasi riflettore del proscenio nazionale?


Tu cosa pensi? Aspetto un tuo commento. Grazie.

11 visualizzazioni

#cosedispin è il blog personale di Giuseppe Giordano, spin-doctor, consulente politico e di marketing e social media manager

indirizzo email: cosedispin@gmail.com

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Twitter Icon