• Giuseppe Giordano

Quali sono i social preferiti dagli italiani? E come vengono utilizzati?

Aggiornato il: 15 ago 2019

Facebook per informarsi e condividere le proprie esperienze e YouTube per svagarsi o imparare qualcosa sono i social più diffusi. Instagram per seguire le celebrità. Fra i sistemi di messaggistica, domina WhatsApp.



La navigazione su internet è sempre più assidua e costante a livello globale. Lo abbiamo visto qui su #cosedispin con l'ultima analisi di Lori Lewis e Chad Callahan su cosa accade ogni minuto su internet nel 2019.


Per esempio sono centinaia di milioni le email che vengono inviate ogni minuto, sempre più ore vengono trascorse a guardare serie televisive su Netflix, sempre più ricerche di ogni genere si fanno su Google...


In particolare, numeri in crescita anche per i social network, soprattutto quelli del gruppo Zuckerberg (Facebook, Instagram e WhatsApp).



IL "CONSUMO" DEI SOCIAL NETWORK IN ITALIA


A proposito di social network, qual è la situazione in Italia? In quanti li utilizzano?


Per rispondere a questa domanda, il Corriere della Sera ha diffuso in esclusiva i risultati della ricerca annuale di Blogmeter sulla dieta social degli internauti italiani, cioè quanti, fra chi naviga su internet, usano i social network e come li usano.


I social sono ormai uno strumento utilissimo per le più diverse ragioni: coltivare relazioni, svagarsi, fare business... Dalla ricerca emerge che il 92% di chi naviga assiduamente su internet utilizza Facebook come principale social network, seguito da YouTube e da Instagram. In termini assoluti parliamo di 35 milioni di utenti per Facebook e YouTube e di 25 milioni per Instagram su una popolazione di 60 milioni di persone. Mica male...

Classifica dei social più usati dagli internauti italiani secondo Blogmeter - #cosedispin

Si è detto spesso di come Facebook sia ormai diventata la più grande edicola del mondo, e infatti è usato principalmente per informarsi.


Anche YouTube è usato per informarsi, ma ancora di più per avere stimoli e trovare ispirazione (+4%) su qualcosa che si deve fare o per svagarsi (+20%), mentre per seguire VIP e influencer si ricorre di più a Instagram (+11%), a riprova di come l'influencer marketing su questa piattaforma sia sempre più efficace.


E infatti proprio Instagram è il social che registra il maggior incremento annuo, passando dal 61 al 71%. Una crescita dovuta specialmente all'affluenza dei più giovani, che preferiscono una comunicazione più immediata, fatta di foto, immagini e brevi video, rispetto a quella più prolissa e testuale che si fa su Facebook (dove sono presenti pure i genitori...).


E a proposito di giovani, forse proprio il fatto che preferiscono Instagram sta alla base della fatica di TikTok ad emergere. Se non lo conosci, TikTok è una community videomusicale frequentata soprattutto da giovanissimi. Gli analisti lo vedevano come il social del futuro, anche per la frattura generazionale che faceva intuire, e invece il suo utilizzo rispetto al 2018 è diminuito. Vedremo se col tempo invertirà la tendenza...


Di un punto all'anno scende anche Twitter, sempre più piattaforma di microblogging giornalistico, frequentato principalmente da politici, giornalisti ed esperti di settore.


Cresce bene anche Pinterest (+5% circa), mentre sono più o meno stabili tutti gli altri social media.



GLI ITALIANI E I SISTEMI DI MESSAGGISTICA


Zuckerberg sarà contento di leggere anche quest'altro dato: ben il 96% degli internauti italiani usa WhatsApp.


E chi fa concorrenza a WhatsApp? Nessuno. O meglio, la fa Facebook Messenger, altra piattaforma appartenente a Facebook e quindi al buon vecchio Mark. D'altronde se ha un patrimonio di 62,5 miliardi di dollari ci sarà pur un motivo, no?

Classifica dei sistemi di messaggistica più usati dagli internauti italiani secondo Blogmeter - #cosedispin

Via via più staccate sono le altre app di messaggistica, tutte più o meno in calo, come Skype, mentre va evidenziata la crescita di Telegram.


In effetti anche su Telegram si può messaggiare come si fa sulle altre piattaforme, ma la possibilità di avere un proprio canale tematico, di seguire e ricevere le notizie via messaggi, fare e partecipare a sondaggi e altro ancora, rendono Telegram uno strumento interessantissimo pure lato marketing.


Come puoi vedere dall'infografica realizzata dal socializziamo.net, sebbene Telegram vanti "solo" 200 milioni di utenti mondiali contro il miliardo e mezzo di WhatsApp, le features che offre il social dell'aeroplanino sono diverse e più numerose, come ad esempio la possibilità di inviare messaggi e immagini che si autodistruggono.


Clicca qui per scoprire di più sul confronto fra WhatsApp e Telegram...



Che pensi di questo post? Lo trovi interessante? Condividilo pure! E se vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla newsletter di #cosedispin...




TAG: #social #SocialNetwork #SocialMedia #SocialMediaMarketing #SMM #Facebook #Instagram #YouTube #WhatsApp #Messenger #Telegram #marketing #webmarketing #appmarketing #Blogmeter #Corriere #CorriereDellaSera #CdS


#cosedispin è il blog personale di Giuseppe Giordano, spin-doctor, consulente politico e di marketing e social media manager

indirizzo email: cosedispin@gmail.com

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco LinkedIn Icon
  • Bianco Twitter Icon